: it_IT

  • Il tempo al contrario, il sole sul pavimento

    Il tempo al contrario, il sole sul pavimento

    Santa Maria del Fiore scrigno di religiosità e opere d’arte, custodisce anche numeri, curiosità e strumenti scientifici. Filippo Brunelleschi era oltre che un architetto anche un ottimo matematico e nella sua Cupola, non solo bella ma anche misteriosa, c’è molta matematica nascosta. Nei numeri delle sue dimensioni, si possono riconoscere alcuni numeri della successione di…

  • Caruso, un napoletano a Firenze

    Caruso, un napoletano a Firenze

    “…Questo poggio non è terra, è un qualcosa di irreale… Quando io vengo quassù, ci vengo perché ho bisogno di una ricreazione spirituale…” Nasce a Napoli il 25 febbraio 1873 Enrico Caruso che, con la sua magnifica voce da tenore, porterà nel mondo le più belle melodie delle opere italiane. Osannato come il più grande cantante…

  • Strade e stradine curiose intorno a Zà Zà

    Strade e stradine curiose intorno a Zà Zà

    Intorno al nostro ristorante, in piazza del Mercato Centrale, nella zona di piazza san Lorenzo, a due passi dal Duomo di Firenze e dalla Stazione FS, si possono ancora leggere gli antichi nomi di strade fiorentine piene di storia e di curiosità. Borgo La Noce è la strada che collega piazza San Lorenzo a piazza…

  • Con i Re Magi arriva la Befana

    Con i Re Magi arriva la Befana

    Giorni di festa a Firenze Dopo la notte del Ceppo (la Notte di Natale) i fiorentini passavano a festeggiare il 30 dicembre, giorno di San Fiorenzo (ribattezzato San Firenze) che, fino al 1749, è stata l’ultima festività dell’anno. A Firenze infattiil capodanno si festeggiava il 25 marzo, giorno dell’Annunciazione. Nell’iconografia San Firenze è rappresentato con…

  • Ceppo, il Natale fiorentino

    Ceppo, il Natale fiorentino

    L’Albero di Natale sarà nato a Firenze? Come in molti paesi europei (Germania, Croazia, Grecia, Montenegro, Spagna e Portogallo, Regno Unito, Francia, ed emigrato anche negli Stati Uniti), per i fiorentini…, “Ceppo vuol dire Natale. Ma vuol dire anche “regalo di Natale” e nello stesso modo era chiamata anche la cassetta per l’elemosina, davanti alla…

  • Toscana, sapori e profumi di olio nuovo

    Toscana, sapori e profumi di olio nuovo

    L’olivo, insieme ai cipressi e alle dolci colline, è uno dei simboli del paesaggio toscano, e il prodotto di queste piante è l’olio extravergine d’oliva Made in Tuscany. In questi giorni nelle campagne toscane si raccolgono e si spremono le olive, un rito antichissimo che si perde nella notte dei tempi. A Magliano (Grosseto) l’Olivo…

  • Controllo prenotazioni

  • 5 – 14 Ottobre 1582: i dieci giorni che non sono mai esistiti

    5 – 14 Ottobre 1582: i dieci giorni che non sono mai esistiti

    Nel 1582 Papa Gregorio XIII emanò la bolla Inter Gravissimas con la quale introdusse la modifica del calendario che prenderà il suo nome, Calendario Gregoriano. Fino ad allora era stato in vigore il Calendario Giuliano, introdotto da Giulio Cesare nel 46 a.C. La modifica si basava sui calcoli fatti dall’astronomo e matematico polacco Niccolò Copernico…

  • Storie d’amore fiorentine, desideri e finestre aperte

    Storie d’amore fiorentine, desideri e finestre aperte

    Nel settecentesimo anniversario dalla morte di Dante Alighieri, non possiamo dimenticare la sua storia d’amore, la storia d’amore fiorentina più famosa. Dante e Beatrice si incontrarono la prima volta quando avevano appena 9 anni. L’incontro avvenne nella chiesa di Santa Margherita dei Cerchi (chiesa dove la famiglia di Beatrice Portinari aveva le sue sepolture) e…

  • Com’è bello villeggiar!

    Com’è bello villeggiar!

    Il termine “villeggiare” ha avuto origine a Venezia e a Firenze durante il rinascimento per definire il periodo di residenza che nobili e ricchi signori facevano presso le ville di campagna durante l’estate. Tutta la famiglia si trasferiva in villa per fuggire dalla calura e dai miasmi della città dove, nelle vie del centro e…